Ravenna, elezioni. Ancisi e Foschini firmano l'alleanza in caso di ballottaggio

Ravenna, elezioni. Ancisi e Foschini firmano l'alleanza in caso di ballottaggio

Ravenna, elezioni. Ancisi e Foschini firmano l'alleanza in caso di ballottaggio

RAVENNA - Nasce un'alleanza preventiva, in caso di ballottaggio, tra candidati sindaco Nereo Foschini (Pdl e Lega Nord) e Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna, Lista del Mare, Pensionati, Ravenna in Web). Nel documento firmato da entrambi si legge che, in questo caso "Foschini e Ancisi si impegnano ad unificare in un unico documento i rispettivi programmi e a convergere sul candidato che, tra loro, avendo ricevuto i maggiori consensi, andrà al ballottaggio con Matteucci, nell'intesa che, in caso di successo, l'uno sarà sindaco e l'altro vice-sindaco".

 

I due candidati, "convinti della necessità di proporre alla città di Ravenna un'alternativa democratica al quarantennale governo locale di sinistra egemonizzato da Pci,Pds,Ds,Pd", si sono accordati con la firma di un documento scritto.

 

"Nell'attuale primo turno delle elezioni amministrative del 2011, previsto per il 15 e 16 maggio, le liste del Centro-destra e le liste del Polo civico per Ravenna, pur presentandosi autonomamente, allo scopo anche di raggiungere, sulla base delle distinte specifiche identità, le più ampie fasce di elettori, riscontrano forti convergenze nelle rispettive piattaforme programmatiche e si impegnano quindi a rimarcarle, offrendo dunque all'elettorato un'immagine il più possibile solidale, ovviamente competitiva, ma non conflittuale.

Ciò consentirà di potenziare, da parte delle forze di opposizione (rispettivamente di partito e civica), l'azione di denuncia e di contrapposizione al malgoverno dell'attuale amministrazione di sinistra", convengono i candidati.

 

"Nell'eventualità auspicabile che quanto sopra contribuisca a portare il candidato sindaco della sinistra Matteucci al di sotto del 50 per cento dei voti validi e dunque al secondo turno elettorale del 29 e 30 maggio, Foschini e Ancisi si impegnano ad unificare in un unico documento i rispettivi programmi e a convergere sul candidato che, tra loro, avendo ricevuto i maggiori consensi, andrà al ballottaggio con Matteucci, nell'intesa che, in caso di successo, l'uno sarà sindaco e l'altro vice-sindaco, con una compagine di nuovo governo della città che comprenderà e valorizzerà gli apporti di tutti i partner della coalizione". Questo l'accordo.

 

Come rappresentanti della Lega per il Comune erano presenti alla firma Vincenzo Papi e Paolo Guerra. La presenza di Rudi Capucci alla conferenza stampa non era in qualità di candidato alla presidenza della Provincia ma di vicesegretario nazionale della Lega Nord Romagna. "Ciò detto, è evidente che essendo lo scenario più probabile un possibile ballottaggio per la Provincia tra la Lega e il Pd, auspichiamo in tal caso una convergenza con le altre forze di opposizione", dicono dal Carroccio.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Lanzo
    Lanzo

    Ma chi sono ste cariatidi?? Svecchiamo la politica o no?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -