Ravenna, elezioni. Capucci (LN): " Creare lo svincolo nuovo tra la 14bis e la S.Vitale"

Ravenna, elezioni. Capucci (LN): " Creare lo svincolo nuovo tra la 14bis e la S.Vitale"

RAVENNA - "Desideriamo tornare sull'argomento della tangenziale est ed in genere della viabilità di Bagnacavallo, già denunciata da tempo dalla lista civica di Costa oltre che da noi in più riprese. Bagnacavallo è rimasta l'unica città nella tratta ferroviaria Castelbolognese-Ravenna a non aver costruito i sottopassi ferroviari nelle tre strade che l'attraversano". Una nuova denuncia da Rudi Capucci candidato presidente Lega Nord-Pdl per la Provincia di Ravenna e Giovanni Calisesi, segretario Lega Nord Bagnacavallo.

 

"L'opportunità di costruirli usufruendo di sostanziosi contributi da parte di FER se l'è lasciata scappare colpevolmente l' ex Sindaco di Bagnacavallo, attuale Consigliere Regionale Mario Mazzotti nel 2003. Queste sono opere essenziali per il traffico locale, ma soprattutto per la circolazione tra la Naviglio Superiore da Faenza verso la S.Vitale in entrambe le direzioni. A peggiorare la situazione il nuovo svincolo autostradale costruito a seguito della liberalizzazione della A 14 bis ha portato un ulteriore flusso di auto e mezzi pesanti, oltre ai 14.000 veicoli/giornalieri già presenti. Le Amministrazioni comunali, provinciali e regionali hanno pensato già molti anni fa di costruire una tangenziale, il cui primo stralcio purtroppo è già in progettazione, per unire direttamente la Naviglio con la S.Vitale a Sud-est di Bagnacavallo con una strada dal costo di circa 7 milioni di euro, che richiederà l'esproprio di oltre 10 ha di buona terra agricola, anche con frutteti, e che avrà quindi un notevole costo economico oltre ad un forte impatto ambientale".

 

"Eppure sarebbe sufficiente costruire uno svincolo all'incrocio tra l'autostrada A 14bis con la S.Vitale, ottenendo tre tipi di vantaggi:ambientale, occupando lo svincolo circa 1 ha di terreno contro i 10ha della tangenziale sud-est, economico, costando lo svincolo circa 2 milioni di euro contro i 7 milioni della tangenziale e di vivibilità per i cittadini di Bagnacavallo, perchè lo svincolo autostradale passa più lontano di detta nuova tangenziale, quindi meno inquinamento acustico e dell'aria. Questo tipo di soluzione alternativa è nota da tempo all'Amministrazione, e viene condivisa da molti esperti, eppure non è mai stata presa in minima considerazione. L'unica scusa che hanno portato a loro difesa - attaccano Capucci e Calisesi - è che la società autostradale non sarebbe disponibile a realizzare uno svincolo a così breve distanza, peccato che non sia vero. Il paragrafo 1 dell'allegato al DM Min. Infrastrutture e Trasporti 19 aprile 2006 è cogente anche per Autostrade per l'Italia; la distanza minima fra due intersezioni è di soli 500 m. Nel nostro caso fra l'esistente intersezione A14bis/SP8A e la possibile A14bis/SP253 ci sono non meno di 3 km".

 

"Il progetto dell'amministrazione Rossi prevede poi un secondo stralcio per la realizzazione della tangenziale nord-est, che congiungerà la rotonda sulla S.Vitale alla Naviglio Inferiore con una strada sopraelevata, dal costo di altri 5 milioni di euro circa, ed in prospettiva il raddoppio della carreggiata fino alla SS.16 in vista del collegamento con l'ipotetica futura E55. Sulla Naviglio Inferiore il traffico è attualmente di soli 4 mila veicoli al giorno. Premesso che esprimiamo tutte le nostre riserve sulla effettiva realizzazione di tale strada e quindi sulla necessità di tale tangenziale, se proprio però l'Amministrazione la vuole realizzare la si potrebbe comunque fare partire dal nuovo svincolo autostradale sulla S.Vitale di cui sopra enunciato. Il costo complessivo dell'opera sarebbe comunque molto inferiore ed il traffico passerebbe più lontano dal centro cittadino. I soldi così risparmiati potrebbero quindi essere meglio utilizzati nella realizzazione dei sottopassi ferroviari, e i 4 milioni di euro che l'Amministrazione Comunale ha destinato nel piano triennale per i sottopassi potrebbero essere resi disponibili per la messa in sicurezza di molte altre strade pericolose del territorio comunale, in primis via del Pino e il suo incrocio con via Glorie, e molte altre opere ancora.

Per la Provincia poi si libererebbero anche risorse per finanziarie varie opere dai costi non elevati, ma importantissime per la sicurezza ed il traffico, in altri Comuni della Provincia, attualmente non finanziate per mancanza di fondi. E la sinistra continua a lamentarsi dei tagli al Governo", continuano.

 

"In caso di elezione della nostra coalizione, questa tangenziale sarà uno dei primissimi segnali di svolta rispetto alle Amministrazioni passate di sinistra. Bloccheremo immediatamente il progetto in corso e faremo partire l'iter per creare lo svincolo nuovo tra la 14bis e la S.Vitale. Metteremo in sicurezza le situazioni stradali più critiche non solo a Bagnacavallo ma in tutta la Provincia. Faremo vedere subito ai cittadini la differenza tra chi lavora per il bene comune e chi fa solo gli interessi propri e delle proprie clientele".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -