Ravenna, elezioni. Capucci (PdL-Lega) sul problema viabilità

Ravenna, elezioni. Capucci (PdL-Lega) sul problema viabilità

RAVENNA - Questo PD che vanta un elenco di errori e sprechi macroscopici nel ravennate e in tutta la Romagna talmente lungo che ci vorrebbe un comunicato ad hoc, vuol farci la paternale anche di fronte ad un errore e spreco di milioni di euro talmente evidente che anche un bambino, mappa alla mano, lo capirebbe.

La nostra opinione, è suffragata da esperti le cui opere funzionano, non da quelli che hanno sulla coscienza nella nostra provincia errori come il Pala piano, il by-pass sul candiano, la circonvallazione nord di Ravenna, ecc. ecc. Quelli che hanno illuso per anni cittadini ed imprenditori e buttato miliardi di lire in inutili studi alle solite società amiche per una improponibile e fantomatica "idrovia". Con quale faccia ci accusano proprio loro di illudere  i cittadini?

Il cosiddetto "rifiuto" della società Autostrade riguardo l'eventuale nuovo svincolo sull'incrocio con la S.Vitale non ha ragione d'essere da un punto di vista legale,  quindi  in questo caso vale la regola che "per ottenere una buona risposta bisogna fare una buona domanda". E siccome il PD aveva già deciso che la tangenziale doveva essere fatta in quel modo assurdo, costoso ed invasivo, la domanda è stata posta con quell'entusiasmo e convinzione di chi chiede ad un ospite sgradito se per caso desidera ancora restare un altro giorno in casa.


Riguardo ai sottopassi, c'è poco da sfidarci Sig. Consigliere Mazzotti, poiché come abbiamo già riportato l'anno scorso, siamo perfettamente a conoscenza della disponibilità delle FFSS del 2003 a fare i "buchi" per i sottopassi a proprie spese, lasciando al Comune le opere infrastrutturali. A seguito di almeno due incontri cui partecipò l'allora vice-sindaco Ravagli con l'Ing. Giunchi di Stepra ed altre persone, tutto saltò per il rifiuto di Stepra a sborsare i soldi per le infrastrutture. Così, guarda caso, siamo l'unico Comune che non ha fatto i sottopassi nella tratta Ravenna-Castel Bolognese, con Lugo che ci batte 4 a 0 e Russi 2 a 0. Questi sono i fatti veri, caro PD, forse non ci saranno delle offerte scritte, ma abbiamo i testimoni degli incontri, avvenuti prima in via Bagnoli, poi nella sede FFSS  a Bologna.


Una campagna elettorale in cui la sinistra sa che perderà ulteriori consensi rende aggressivo e sprezzante il PD, come un serpente cui si pesta la coda, ma il veleno che getta oramai non va più male a nessuno. Ci stiamo immunizzando, nell'attesa e speranza di dare presto un bel regalo ai nostri cittadini ravennati: una nuova maggioranza in Provincia, con la Lega Nord a garanzia di trasparenza e buona amministrazione.


Ribadiamo con convinzione, e vale come promessa, che se l'alleanza Lega-Nord e Pdl vincerà queste elezioni faremo tutto ciò in nostro potere per fermare quest'opera sbagliata e realizzare la variante meno costosa ed invasiva inoltre porteremo la spesa sostenuta per questa assurda progettazione sul tavolo della corte dei conti per chiederne i danni, E dopo vedremo chi avrà ancora voglia di ridere.

  

Rudi Capucci, candidato di PdL e Lega Nord alla Provincia di Ravenna

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -