Ravenna, elezioni. Incontro tra Confindustria e i candidati a sindaco

Ravenna, elezioni. Incontro tra Confindustria e i candidati a sindaco

RAVENNA - Numerosi imprenditori del Comprensorio ravennate hanno incontrato i sei candidati a sindaco di Ravenna. Dopo il saluto del Presidente dell'Associazione, Giovanni Tampieri, si è aperto il confronto incentrato sui principali temi di sviluppo futuro dell'economia del territorio.

 

"Abbiamo chiesto questo incontro per avviare da subito una reciproca conoscenza e gettare le basi per lavorare insieme già dal giorno successivo all'insediamento della nuova amministrazione - spiega Luca Minardi, Presidente del Comprensorio Ravenna dell'Associazione - Il presupposto nasce dalla assoluta convinzione che il Comprensorio, che riunisce oltre 350 associate con 13 mila dipendenti e un fatturato di più di 10 miliardi di euro, rappresenti un attore determinante per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio. Per questo crediamo fermamente che con l'Amministrazione locale si debba costruire insieme, ognuno per il ruolo e con la legittimità che gli spetta, tale sviluppo".

 

"Come imprenditori siamo i primi a riconoscere il ruolo fondamentale e insostituibile dell'azione politica locale, ma altrettanto chiediamo ai prossimi Amministratori della città che vengano da essi perseguiti tre aspetti principali per noi oggi più che mai inderogabili - aggiunge Minardi - Prima di tutto che agli imprenditori venga riconosciuto il ruolo di motore di sviluppo economico e sociale del territorio che realmente hanno. In seconda istanza che la politica locale non venga meno ad uno dei suoi principi cardine, quello di sussidiarietà. E' compito degli Amministratori creare le condizioni migliori affinché chi ha il compito e la delicata responsabilità di essere motore dello sviluppo economico, cioè l'impresa, possa adempiere alla funzione che le è propria. Infine, che la politica locale si occupi con risolutezza ed efficacia di risolvere le problematiche del fare quotidiano, che possono drammaticamente bloccare ogni attività imprenditoriale: semplificazione amministrativa e autorizzativa sono un immediato esempio".

 

Le imprese del Gruppo Comprensorio Ravenna sono pronte per questo a confrontarsi e condividere con la futura Amministrazione le proprie esperienze, la propria visione strategica, la propria capacità progettuale, seguendo quelle priorità di intervento che sono state evidenziate e formalizzate all'interno del Documento della Conferenza Economica Provinciale recentemente emanato. "E non ultimo, a mettere a disposizione il proprio pragmatismo per passare rapidamente dalle parole ai fatti - conclude Minardi - I tempi dell'economia e dello sviluppo sociale odierno, crediamo, ci impongono di agire diversamente".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -