Ravenna, elezioni. Matteucci (centro-sinistra): " Basta coi miasmi del Berlusconismo"

Ravenna, elezioni. Matteucci (centro-sinistra): " Basta coi miasmi del Berlusconismo"

Due amici hanno stampato una maglietta che sostiene la mia ricandidatura a Sindaco di Ravenna. Il primo è Mario Verità della Legatoria Universo che ha sede alle Bassette, ideatore e realizzatore della maglietta, il secondo è Ivan Simonini. Li ringrazio per questo regalo che oltre ad avermi fatto molto piacere mi ha divertito. Ma proprio quella "dichiarazione di voto" stampata sulla maglietta, mi offre lo spunto per affrontare alcuni temi molto seri che mi stanno a cuore

 

Ravenna sarà sempre partigiana della Costituzione perché ha imparato a rafforzare il suo antifascismo nutrendolo dell'incontro di anime diverse. Per questo Ravenna ha sempre rifiutato il ringhio bilioso di chi perennemente agisce per dividere e ammorbare l'aria. Per questo Ravenna, una comunità che sa costruire con dignità e intelligenza il proprio futuro, sa dire anche i no necessari. No alla mercificazione del corpo delle donne e della dignità delle persone. No allo svilimento dei diritti dei lavoratori, dei precari e dei disoccupati. No all'umiliazione della scuola pubblica. No al depauperamento dello stato sociale. No all'abbandono dei cittadini in difficoltà. No al ritorno al nucleare. No alla classificazione dei cittadini per censo. No ad una morale ipocrita e sempre asservita al denaro. No ad una politica fatta di slogan, urlata e basata su monologhi utili solo ad innalzare muri e indicare capri espiatori. No a tutti i conformismi, facili da vendere come panacee, ma inutili per affrontare le sfide che il nostro Paese ha davanti.

 

L'Italia è schiava di questo schema da vent'anni e lo stesso meccanismo si perpetua in un gioco di specchi in cui i "maghi di turno" si avvicendano e si aiutano. Ma questo non è ancora avvenuto a Ravenna. I ravennati hanno sempre praticato il senso della comunità e della cooperazione. Con la gioia del ballo, delle feste e col sudore del lavoro. Con lo sguardo puntato al futuro e al mondo. Con le radici ben piantate nella propria terra e avendo sempre nella memoria i passi compiuti da quelli venuti prima. Mai con i fucili puntati sui forestieri, ma sempre pronti a offrire un bicchiere di vino. I ravennati preferiscono i volontari ai miliardari.

Se questa è la storia della nostra comunità, se questo è il futuro che vogliamo per la nostra città, allora dobbiamo trovare il coraggio di guardarci negli occhi e ammettere che le scorciatoie che ci hanno proposto i vecchi pifferai e quelle che ci propugnano i nuovi incantatori, sono inutili canti di sirene sguaiate, penosamente ricoperte di cerone, barzellette e invettive, che non ci fanno fare nessun passo verso la soluzione di alcun problema.

Ravenna, invece, deve scommettere sulla propria forza per il futuro. Una forza fatta di buona qualità del tessuto sociale, di servizi alla persona, di cooperazione, imprenditorialità e volontariato diffusi. Una forza alimentata anche dalla solidità morale e dalla competenza della sua classe politica di governo.

Oggi Ravenna deve investire sulle proprie energie, farle dialogare ed accompagnarle affinché si creino nuove opportunità. Così Ravenna sarà in grado di affrontare le nuove sfide che la sostenibilità dello sviluppo propone. Così Ravenna migliorerà la sua capacità di fare turismo.

Ravenna ha già scelto il terreno su cui giocare tutte queste sfide: la cultura.

La candidatura della città a Capitale europea della cultura significa che Ravenna farà della conoscenza, della fantasia, di un nuovo civismo, di un rinnovato senso di comunità che viva l'integrazione come opportunità, i motori per lo sviluppo di ogni settore della propria vita. Questa è la Ravenna che vogliamo, per cui lavoriamo da cinque anni e per cui continueremo a lavorare.

 

Fabrizio Matteucci

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Candidato sindaco di Ravenna

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -