Ravenna, elezioni. Matteucci: "No a speculazioni immobiliari sulla Pansac"

Ravenna, elezioni. Matteucci: "No a speculazioni immobiliari sulla Pansac"

Ravenna, elezioni. Matteucci: "No a speculazioni immobiliari sulla Pansac"

RAVENNA -  "Lo voglio ribadire con grande chiarezza: se dietro la scelta del piano industriale di chiudere lo stabilimento di Ravenna della Pansac c'è un ipotesi di speculazione immobiliare, chi coltiva questa ipotesi ha sbagliato città. Non c'è e non ci sarà nessuno spiraglio.L'area della Pansac rimarrà inchiodata alla sua destinazione produttiva. È un messaggio chiaro che ha come destinatari  l'attuale  Cda di Pansac e anche tutti i potenziali nuovi acquirenti". Lo afferma Fabrizio Matteucci, sindaco di Ravenna e candidato alla conferma alle prossime elezioni del 15-16 maggio.

 

"Chiudere lo stabilimento di Ravenna è un gravissimo errore - sentenzia Matteucci -, l'ennesimo di una conduzione aziendale sciagurata. La situazione della Pansac non c'entra nulla con la crisi globale: è frutto degli errori della proprietà. Le trattative per trovare un acquirente interessato a rilanciare il punto produttivo vanno troppo lentamente: così si aggiunge errore a errore, senza nessun rispetto per i lavoratori. Lavoratori ai quali questa mattina, in piazza del Popolo, ho confermato l'impegno totale del Comune nella ricerca di una soluzione che salvi il punto produttivo e i posti di lavoro".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -