Ravenna, elezioni. Matteucci: "No a speculazioni immobiliari sulla Pansac"

Ravenna, elezioni. Matteucci: "No a speculazioni immobiliari sulla Pansac"

Ravenna, elezioni. Matteucci: "No a speculazioni immobiliari sulla Pansac"

RAVENNA -  "Lo voglio ribadire con grande chiarezza: se dietro la scelta del piano industriale di chiudere lo stabilimento di Ravenna della Pansac c'è un ipotesi di speculazione immobiliare, chi coltiva questa ipotesi ha sbagliato città. Non c'è e non ci sarà nessuno spiraglio.L'area della Pansac rimarrà inchiodata alla sua destinazione produttiva. È un messaggio chiaro che ha come destinatari  l'attuale  Cda di Pansac e anche tutti i potenziali nuovi acquirenti". Lo afferma Fabrizio Matteucci, sindaco di Ravenna e candidato alla conferma alle prossime elezioni del 15-16 maggio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiudere lo stabilimento di Ravenna è un gravissimo errore - sentenzia Matteucci -, l'ennesimo di una conduzione aziendale sciagurata. La situazione della Pansac non c'entra nulla con la crisi globale: è frutto degli errori della proprietà. Le trattative per trovare un acquirente interessato a rilanciare il punto produttivo vanno troppo lentamente: così si aggiunge errore a errore, senza nessun rispetto per i lavoratori. Lavoratori ai quali questa mattina, in piazza del Popolo, ho confermato l'impegno totale del Comune nella ricerca di una soluzione che salvi il punto produttivo e i posti di lavoro".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -