Referendum, la Cei: ''Messaggio diretto al governo''

Referendum, la Cei: ''Messaggio diretto al governo''

Referendum, la Cei: ''Messaggio diretto al governo''

ROMA - I risultati del referendum rappresentano "un messaggio diretto degli elettori, al di là degli schieramenti, direttamente al governo". E' quanto si legge in una nota del Sir, l'agenzia stampa della Cei, dedicata all'esito del voto referendario. "I cittadini, come dimostrano le vicende anche elettorali di questa primavera, sono assai più vigili e consapevoli di tante rappresentazioni. Sanno dare -conclude il Sir- messaggi chiari, diretti e trasversali"

 

Per "Famiglia Cristiana" "ha vinto il referendum e il risultato, con Berlusconi e Bossi che apertamente esaltavano la scelta astensionista, è almeno in parte un 'no' fragoroso a questo governo". "Al raggiungimento del quorum - scrive il settimanale dei paolini - ha contribuito la spinta propulsiva delle elezioni amministrative, non ancora esaurita". Nei quattro "si" "si distingue un innegabile voto di protesta".

 

"Il nucleare non l'avevamo e non l'avremo, l'acqua era pubblica e resterà tale - continua Famiglia Cristiana -. Il legittimo impedimento potrà comunque essere riproposto. Ma la gente scontenta e sfiduciata, delusa da un 'miracolo italiano' troppe volte promesso e mai visto, quella sarà difficile da recuperare"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -