Referendum sul nucleare, via libera della Consulta

Referendum sul nucleare, via libera della Consulta

Referendum sul nucleare, via libera della Consulta

ROMA - La Corte Costituzionale ha stabilito ammissibile il nuovo quesito referendario sul nucleare, così come riformulato dalla Cassazione, lo scorso 30 maggio, dopo le modifiche contenute nel dl omnibus. Per la Consulta l'attuale quesito sull'energia atomica è "connotato da una matrice razionalmente unitaria e possiede i necessari requisiti di chiarezza, omogeneità ed univocita". Dalle motivazioni emerge l’escamotage tentato dal governo con la pesudo moratoria.

 

Secondo la Corte Costituzionale, le norme contenute nel decreto omnibus sono "unite da una medesima finalità: quella di essere strumentali a consentire, sia pure all'esito di ulteriori evidenze scientifiche su profili relativi alla sicurezza nucleare e tenendo conto dello sviluppo tecnologico in tale settore, di adottare una strategia energetica nazionale che non escluda espressamente l'utilizzazione di energia nucleare, ciò in contraddizione con l'intento perseguito dall'originaria richiesta referendaria, in particolare attraverso l'abrogazione dell'articolo 5 del decreto legislativo numero 31 del 2010".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -