Regionali, a Rimini Errani batte la Bernini per meno di due punti

Regionali, a Rimini Errani batte la Bernini per meno di due punti

Regionali, a Rimini Errani batte la Bernini per meno di due punti

RIMINI - Vasco Errani batte Anna Maria Bernini di meno di due punti, il Pdl batte il Pd cosi' come il centrodestra batte il centrosinistra, il grillino Giovanni Favia supera il 9,5%. Si e' chiuso a Rimini lo spoglio delle 142 sezioni elettorali del Comune capoluogo (71.395 votanti, pari al 62,94% degli aventi diritto; 486 schede bianche, lo 0,68%, e 970 quelle nulle, pari all'1,36%). Il neo presidente della Regione Errani incassa il 44,14% (30.869 voti). I partiti che lo sostengono si fermano al 43,56%: il Pd e' al 32,46%, l'Idv al 6,73%, Prc-Pdci al 2,42%, Sel all'1,94%.

 

La pidiellina Bernini conquista a Rimini citta' il 42,72% (29.875 voti), le liste a suo sostegno il 44,89%: il Pdl supera il Pd con il 35,65%, la Lega Nord si attesta al 9,23%. Il candidato grillino Giovanni Favia qui vale il 9,57% (6.697 voti), la sua lista l'8,52%. Chiude il quadro Gianluca Galletti dell'Udc: il parlamentare centrista non va oltre il 3,56%, il suo partito e' al 3,01%.  Sul podio delle preferenze Marco Lombardi del Pdl (con 5.971 preferenze in citta' ha la meglio sul rivale ex An Gioenzo Renzi, a quota 5.610) e Roberto Piva del Pd (4.361).

 

Tra i candidati minori, l'assessore comunale di Sel Andrea Zanzini arriva nel capoluogo a 281 voti, Eva Ciaroni a 876. Quest'ultima considera il contesto provinciale: "Le preferenze raccolte a San Giovanni, con un 5% in piu' rispetto alle provinciali 2009, a Cattolica, con un 8% in piu', e Misano, con un 3%, sono dati che sanciscono l'allargamento del Partito democratico. Siamo riusciti a rispondere- chiude Ciaroni- alle esigenze di novita' e di contenuti dell'elettorato (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -