Regionali, Berlusconi: ''Moderati in massa alle urne''

Regionali, Berlusconi: ''Moderati in massa alle urne''

Regionali, Berlusconi: ''Moderati in massa alle urne''

MILANO - "Andremo in piazza: non lo facciamo mai, ma a Roma dicono "quando ci vuole ci vuole". Lo faremo per reclamare il nostro diritto al voto anche a Roma e per difendere la nostra libertà di parlare al telefono e di non essere spiati". Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenendo al telegiornale di Italia 1, Studio Aperto, ha chiamato a raccolta i suoi sostenitori. Il Cavaliere si è detto ottimista per le elezioni malgrado il rischio astensione.

 

Secondo il leader del Pdl si tratta del "gioco pericoloso della sinistra", anche se si è detto "sicuro che i moderati andranno in massa alle urne". Inevitabile qualche parola sull'inchiesta di Trani: "È un grave segno di libertà mutilata e offesa. Le reiterate azioni della magistratura sono volte a sottrarre tempo all'azione del governo, anzi viene da pensare che la finalità di tali azioni sia impedire al presidente del Consiglio di lavorare".

 

Per Berlusconi gli ultimi avvenimenti "confermano l'esigenza di una riforma radicale giustizia che invece viene usata a fini di lotta politica dalla magistratura".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -