Regionali, caos liste: bocciato il listino Formigoni

Regionali, caos liste: bocciato il listino Formigoni

Regionali, caos liste: bocciato il listino Formigoni

MILANO - La Corte d'Appello di Milano non ha riammesso la "Lista per la Lombardia" di Roberto Formigoni alle elezioni regionali, respingendo il ricorso presentato dalla stessa lista contro il precedente provvedimento di esclusione (dovuto all'irregolarità di 514 firme sulle 3.935 presentate). Al momento dunque, il candidato del Pdl è escluso dalla competizione: senza listino non può essere votato. Ma i promotori hanno già annunciato un ulteriore ricorso, stavolta al Tar.

 

I giudici hanno esaminato le 14 pagine firmate dagli avvocati Ercole Romano, Beniamino Caravita di Toritto e Luca Giuliante consegnate martedì ai giudici dal coordinatore nazionale del Pdl Ignazio La Russa e dal coordinatore regionale Guido Podestà. Il ricorso rispondeva alle quattro eccezioni sollevate dai giudici.

 

Per quanto concerne i moduli privi del timbro tondo faceva riferimento altro a due sentenze del Consiglio di Stato e tre del Tar del Molise. Una di queste, la sentenza della quinta sezione del Consiglio di Stato del 6 marzo 2006 numero 1074, era stata già chiamata in causa dalla Lega.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -