Regionali, caos nel Pd pugliese

Regionali, caos nel Pd pugliese

BARI - Pd pugliese nel caos. Lunedì è stato annullata l'assemblea regionale convocata per incoronare la candidatura a governatore del sindaco di Bari Michele Emiliano. Il vertice è saltato per effetto della presenza, fuori dall'albergo dove si teneva la riunione e anche all'interno della sala con i dirigenti, di un gruppo di sostenitori che si sono autoconvocati per sostenere il presidente uscente della Puglia Nichi Vendola.

 

A quel punto il segretario regionale Sergio Blasi ha mandato tutti a casa. Il rinvio dell'assemblea è stato motivato, durante conferenza stampa convocata subito dopo l'annullamento dell'assemblea, dal segretario Blasi, e dal coordinatore della segretaria nazionale del partito Maurizio Migliavacca, che avrebbe dovuto presiedere i lavori dell'assemblea. Entrambi hanno attribuito la responsabilità del rinvio alla "manifestazione sicuramente organizzata". "Un fatto grave", hanno detto, che è assolutamente "da condannare".

 

Magliavacca ha rivolto "un appello a tutto il centrosinistra pugliese, ai suoi massimi rappresentanti, perchè al di là delle polemiche, delle rotture, dei fatti gravi che stanno avvenendo, prevalga uno spirito di responsabilità, verso il centrosinistra e la sua ambizione di continuare a governare". Un centrosinistra che deve ritrovare "la strada per la ricerca di un interesse e di una intesa comune".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -