Regionali, Galletti (Udc): ''Errani vera anomalia di queste elezioni''

Regionali, Galletti (Udc): ''Errani vera anomalia di queste elezioni''

"La vera anomalia di queste elezioni e' Errani. Errani non pensi di avere vinto. E' vero puo' diventare il presidente della Regione, ma ha perso 10 punti percentuali e lo diventa e con un terzo mandato che lo metteva in una condizione predominante rispetto agli altri". Gianluca Galletti, in corsa per l'Udc alle regionali, tira le somme. A suo dire, il vero dato di queste elezioni e' l'astensionismo da un lato e dall'altro il successo di Giovanni Favia, candidato del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. "Per combattere l'astensionismo- aggiunge- abbiamo fatto di tutto.

 

Siamo stati gli unici che hanno parlato di programmi e di cose concrete, dei problemi della gente. E in questo senso penso che abbiamo avuto dei nemici: il Pdl e il Pd che hanno fatto una campagna elettorale all'insegna della rissa continua e questo non ha fatto bene a nessuno. Con una campagna elettorale basta sullo scontro e volta a livello nazionale a riempire le piazze un sabato si' e uno no e, a livello locale, a fare il giro per i tribunali, alla fine il risultato e' questo: l'astensionismo da una parte e i voti a Beppe Grillo dall'altra".

 

Galletti commenta comunque 'positivamente', come un risultato di tenuta le percentuali di voto che danno l'Udc al 4.2%, "Un risultato- dice- che rispecchia quella che e' la forza dell'Udc in questa regione" e aggiunge anche qualcosa rispetto al 3.9% della precedente tornata elettorale, "in un momento difficile- conclude- con l'astensionismo da una parte e l'antipolitica dall'altra", anche se comunque "si poteva fare di meglio". L'Alfiere di Casini non portera' i tre consiglieri in Regione, come sperava, ma "gli obiettivi- taglia corto- sono sempre piu' elevati in campagna elettorale". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -