Regionali, respinto il ricorso del Pdl

Regionali, respinto il ricorso del Pdl

Regionali, respinto il ricorso del Pdl

ROMA - Il Tribunale di Roma ha respinto l'istanza presentata dal Pdl per l'accoglimento della lista provinciale di Roma dei candidati alle elezioni regionali. Il ritardo nella consegna della documentazione necessaria ha causato la mancata ammissione del logo e l'esclusione della lista elettorale del Pdl. Per questo motivo gli ‘azzurri' hanno presentato ricorso all'ufficio centrale circoscrizionale del Tribunale di Roma che ha respinto domenica mattina l'istanza.

 

Al momento perciò sono escluse le liste elettorali provinciali del Pdl nel Lazio. Il Pdl presenterà ora ricorso d'appello all'Ufficio centrale regionale del Lazio per ottenere la riammissione.  In una conferenza stampa il candidato del Pdl, Renata Polverini, si è detta "convinta che si tratti solo di un fatto burocratico. Non credo che al Pdl, il maggior partito del Lazio e di Roma, possa essere impedito l'accesso alla competizione elettorale".

 

"La burocrazia non uccida la democrazia - ha aggiunto la Polverini -. Il Pdl sta seguendo tutte le vie legali per garantire questo diritto di voto. Non parliamo di una lista respinta ma dell'impossibilità di presentarla. Restituiamo ai cittadini i loro diritti". "Diciamoci le cose come stanno: questa lista non c'è, non c'è verbale", ha commentato la candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio Emma Bonino riferendosi alla vicenda.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -