Regionali, Rimini. Pizzolante: ''Sconfitta Renzi è di Berselli''

Regionali, Rimini. Pizzolante: ''Sconfitta Renzi è di Berselli''

RIMINI - "E' il miglior risultato del Pdl in Emilia-Romagna, distanziando Piacenza di cinque punti. Siamo al 10% sopra la media regionale, e siamo il primo partito nel Comune di Rimini. Ora non ci facciamo dettare l'agenda da Bologna". Esultano Sergio Pizzolante, coordinatore provinciale del Pdl riminese, e il suo candidato Marco Lombardi che sta vincendo la sfida con l'ex An Gioenzo Renzi per un nuovo posto nell'assemblea di viale Aldo Moro.

 

Nel Comune capoluogo, i dati provvisori (119 Sezioni su 142) dicono che il Pdl e' al 35,31% contro un Pd fermo al 32,52%. "La sconfitta politica di Renzi e' quella di Filippo Berselli", e' la frecciata del parlamentare che si era visto correggere dal suo coordinatore regionale di partito per la recente gestione del candidato da trovare in vista delle comunali del 2011. A Berselli che aveva ricordato che il protagonista dell'anno prossimo non li sceglie solo a Rimini, Pizzolante replica che comunque "non sara' Bologna a decidere: lo indichera' Rimini, d'accordo con gli organi dirigenti superiori. In questo senso, il fatto che il candidato dovra' avere il consenso di Silvio Berlusconi- scandisce il parlamentare- per me e' un motivo di conforto".

 

E ora e' Renzi che deve andare a casa? "Noi non lo diremo mai, anzi ringraziamo gli elettori di Renzi. Con loro vogliamo un rapporto".  Lombardi concorda, e precisa che "a casa ci vanno i candidati che perdono, non i loro elettori". In direzione comunali, Lombardi non considera un exploit quello della Lega Nord (e' al 9,36%) e ragiona sul successo grillino (il partito in provincia e' all'8,55%): "E' la critica da sinistra di questa amministrazione di centrosinistra. Possiamo recuperare consensi anche in quest'area".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -