Riccione, presentata la nuova Giunta Comunale

Riccione, presentata la nuova Giunta Comunale

RICCIONE - Questa mattina, alle ore 11.00, nella sala Giunta della Residenza Comunale di Riccione, il Sindaco Massimo Pironi ha tenuto la conferenza stampa di presentazione della nuova Giunta Comunale.

 

Dopo una presentazione generale e un'illustrazione delle linee guida che lo hanno ispirato nell'attribuzione delle deleghe, gli assessori hanno firmato ufficialmente l'incarico per il quinquennio di riferimento 2009-2014.

 

Giovedì 25 giugno, alle ore 10.00, la nuova Giunta Comunale si riunirà per la prima seduta di insediamento.

 

I nomi e le deleghe dei nuovi Assessori comunali

1) ILIA VARO (P.D.): Scuola - Promozione Politiche Sociali, Educative per l'Infanzia e Adolescenza - Famiglia e Casa

 

2) MARIA IOLE PELLICCIONI (P.D.): Bilancio - Personale - Cultura e Politiche per Nuove Generazioni - Cooperazione Internazionale;

 

3) LORETTA VILLA (Partito Socialista): Lavori Pubblici - Demanio

 

4) FABIA TORDI (Sinistra-Verdi): Ambiente - Sviluppo Sostenibile - Politiche Lavoro F.P. - Affari Generali

 

5) GIUSEPPE SAVORETTI (P.D.): Patrimonio - Partecipate - Buon Vicinato e Partecipazione - Decoro Urbano e Piccole Cose - Protezione Civile;

 

6) LANFRANCO FRANCOLINI (Italia dei Valori - Di Pietro): Polizia Municipale - Sicurezza Urbana - Attività Economiche

 

7) BRUNO PICCIONI (indipendente): Urbanistica - Edilizia Privata - Pianificazione Strategica

 

8) SARA VISINTIN: Ced - Innovazione Tecnologica - Politiche Comunitarie.

 

Sindaco MASSIMO PIRONI: Turismo - Sport - Sanità

 

 

"La Giunta con la quale lavorerò _ spiega il Sindaco _ dovrà essere capace di attuare e trasformare in politiche concrete le linee guida del programma elettorale. A tale scopo, subito dopo l'estate, andremo ad approvare in consiglio comunale le linee di indirizzo che

 

serviranno a stilare le priorità del quinquennio di governo. Nella Giunta è presente una componente femminile importante. Cinque donne su 8 componenti totali, che ben rappresentano, anche dal punto di vista qualitativo, l'intera compagine di governo. E' un chiaro segno che ho voluto dare alla città di Riccione dove esistono competenze e professionalità femminili di alto valore in grado di dare un contributo positivo alla comunità. Lo stesso Consiglio Comunale sarà, per un terzo, composto da donne, proprio per ribadire il messaggio di rinnovamento dei prossimi 5 anni, durante i quali cercheremo di mettere in campo creatività, diversità, nuove visuali e approcci alla politica".

 

Il Sindaco Pironi ha spiegato sinteticamente le principali motivazioni che lo hanno guidato nell'attribuzione delle deleghe ai vari componenti della "squadra".

 

L'illustrazione è partita dall'Assessorato "Scuola - Promozione Politiche Sociali, Educative per l'Infanzia e Adolescenza - Famiglia e Casa" attribuito a Ilia Varo:

"Abbiamo voluto attuare una riorganizzazione attraverso l'accorpamento di queste quattro segmenti della politica per dare massima centralità al tema educativo, in quanto priorità assoluta di questa amministrazione che dovrà concentrare la propria attenzione verso le nuove generazioni e verso la famiglia".

 

L'illustrazione è passata poi al "Bilancio - Personale - Cultura e Politiche per Nuove Generazioni - Cooperazione Internazionale" di Maria Iole Pelliccioni:

"Il nostro impegno dovrà vertere sulla capacità di utilizzare al meglio la legge regionale sulle nuove generazioni, mettendo in campo politiche a loro dedicate lavorando a stretto contatto con le istituzioni provinciali e regionali. Nella cooperazione internazionale andremo a dare continuità a quelle politiche attivate negli anni passati rinnovando l'impegno della città di Riccione sui temi della pace e della cooperazione internazionale".

 

L'Assessorato ai "LL.PP. e Demanio" sarà guidato da Loretta Villa, ex assessore nella precedente Giunta Comunale:

"Le opere pubbliche e i rapporti tra pubblico e privato che in questi anni Riccione ha saputo attivare con grande lungimiranza rappresentano un settore in continua espansione sui cui punteremo. Daremo grande attenzione alla spiaggia e all'area portuale".

 

Fabia Tordi sarà al timone dell" Ambiente - Sviluppo Sostenibile - Politiche Lavoro F.P. - Affari Generali:

"Riccione dovrà perseguire uno sviluppo attento e compatibile agli equilibri dello sviluppo sostenibile. Nel campo del lavoro promuoveremo nella scuola il tema della sicurezza su cui lo stesso Presidente della Repubblica sta insistendo, attraverso la collaborazione di istituti ispettivi e di prevenzione".

 

A Giuseppe Savoretti saranno invece affidati "Patrimonio - Partecipate - Buon Vicinato e Partecipazione - Decoro Urbano e Piccole Cose - Protezione Civile":

"Attraverso le nostre aziende partecipate che gestiscono i servizi pubblici locali e l'inserimento del tema del decoro tra gli impegni istituzionali cercheremo di dare sempre maggiore risposta alle esigenze dei cittadini e dei nostri ospiti".

 

Lanfranco Francolini guiderà "Polizia Municipale - Sicurezza Urbana - Attività Economiche":

"In questi ambiti manterremo un rapporto di dialogo e ascolto costante con le associazioni e le categorie economiche, per definire assieme una progettualità che porti al rilancio commerciale della città e far ritornare Riccione capitale e punto di riferimento dello shopping".

 

A Bruno Piccioni, unico membro indipendente della Giunta, sarà affidato l'assessorato all' "Urbanistica - Edilizia Privata - Pianificazione Strategica":

"Il suo alto profilo professionale e la sua esperienza sono un segno forte che ho voluto dare alla città. Mettendo a disposizione di questo settore un profilo altamente competente e super partes, Riccione sarà in grado di assumere un ruolo strategico e di riferimento all'interno del piano strategico provinciale".

 

Alla più giovane componente della Giunta, Sara Visintin, spetterà invece "Ced - Innovazione Tecnologica - Politiche Comunitarie":

"Abbiamo voluto investire su questa giovane professionista, affidandole deleghe che riguardano il Ced e le Politiche Comunitarie, per far sì che la città sviluppi servizi terziari avanzati, sfruttando al meglio le grosse opportunità offerte, dall'unione Europea, agli enti e alle imprese".

 

Le deleghe al Turismo e allo Sport, assieme a quella alla Sanità, saranno mantenute in capo al primo cittadino:

"In campagna elettorale mi sono impegnato a tenere insieme questi due settori dotati di ambiti e tratti comuni. Cercherò in questo primo periodo di svilupparli al meglio, potenziandoli sul piano degli eventi e della comunicazione. Il mio sarà un compito a breve termine, durante il quale mi avvarrò dell'apporto del capogruppo Simone Gobbi per sviluppare progetti e azioni specifiche. Una volta avviato il processo di consolidamento gli chiederò di prendere in mano le due deleghe".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -