Rifiuti campani, il Nord dice no. Bossi: ''La gente si inca....''

Rifiuti campani, il Nord dice no. Bossi: ''La gente si inca....''

Rifiuti campani, il Nord dice no. Bossi: ''La gente si inca....''

ROMA - Il decreto sui rifiuti è all'attenzione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del suo staff giuridico. Intanto le regioni del Nord hanno detto no alla possibilità di accogliere i rifiuti in Campania. Lombardia, Veneto, Liguria e Piemonte si sono dichiarati non disponibili. Tra le altre regioni le Marche hanno detto no, mentre la Sardegna ha offerto uomini e mezzi ma ha spiegato che i rifiuti non possono essere smaltiti nell'isola.

 

"Se li portano al Nord, la gente si incazza - ha commentato senza giri di parole, il leader della Lega Nord, Umberto Bossi -. Speriamo che altre Regioni dicano di sì, ma il rischio è che dovunque li porti crei "casini"". Poi ha chiesto un intervento della magistratura contro Rosa Russo Iervolino, sindaco di Napoli: "Mi chiedo perché la magistratura non intervenga sul sindaco di Napoli. L'unico che può dire qualcosa è Berlusconi perché ha dimostrato di saperci fare".

 

"Per quanto mi riguarda, ho le mani strapulite e la coscienza stra-a-posto - ha replicato la Iervolino -. Forse Bossi dovrebbe dire per la violazione di quale norma e per quale reato". Nel decreto sui rifiuti "per quanto riguarda l'emergenza Napoli, per quello che sappiamo noi, non c'è proprio niente". Il sindaco di Napoli ha spiegato che "ci sono cose che saranno sufficienti in futuro come la regolarizzazione del procedimento per i termovalorizzatori e il potere al presidente della Regione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -