Rifiuti, Fini annulla voto su emendamento

Rifiuti, Fini annulla voto su emendamento

Rifiuti, Fini annulla voto su emendamento

Tensione alla Camera durante l'esame del decreto legge sui rifiuti, dopo l'approvazione, con i voti dell'opposizione e della Lega, di un emendamento dell'Udc. La votazione è stata successivamente annullata perchè, ha spiegato il presidente della Camera Gianfranco Fini alla ripresa pomeridiana dei lavori, "il testo su cui incideva l'emendamento era già stato soppresso da una precedente deliberazione dell'Assemblea e dunque il medesimo era stato erroneamente posto in votazione".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Governo era finito ko alla Camera con 274 sì e 224 no. Ben 38 deputati Lega Nord hanno votato a favore, mentre altri undici hanno detto no. Favorevole alla proposta anche l'esponente dell'Mpa  Elio Vittorio Belcastro. Nel Pdl erano assenti 25 deputati (9%), mentre 40 risultavano in missione. L'emendamento all'articolo 8 del decreto legge riguardava le misure per favorire la realizzazione dei termovalorizzatori in Campania ed escludeva la proroga per un altro triennio al termine concesso nel 2003 ai depositi temporanei di rifiuti che il decreto concede invece ai siti di stoccaggio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -