Riforma di tre articoli della Carta, Berlusconi: ''Nuova fase del lavoro del governo''

Riforma di tre articoli della Carta, Berlusconi: ''Nuova fase del lavoro del governo''

Riforma di tre articoli della Carta, Berlusconi: ''Nuova fase del lavoro del governo''

ROMA - Via libera del Consiglio dei ministri disegno di legge costituzionale recante modifiche agli articoli 41, 97 e 118, comma quarto, della Carta sulla libertà di impresa. Sempre mercoledì mattina è stato approvato il decreto legislativo sugli incentivi. Si tratta, ha affermato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in conferenza stampa, della "nuova fase del lavoro del governo: tutta tesa a provvedimenti per il rilancio dell'economia, della crescita e dello sviluppo".

 

Il premier ha ricordato che l'Italia è "il terzo contributore dell'Europa", e si trova "al secondo posto quanto a solidità del sistema economico". Quindi ha garantito che "ci saranno positivi sviluppi per la crescita dell'economia e del Paese. La crescita del Pil l'abbiamo valutata dell'1,5%. Questi provvedimenti potevano essere fatti anche prima, ma tutta la nostra attenzione è stata tesa ad evitare sprechi, abbiamo fatto un grande lavoro''.

 

Parlando del ddl costituzionale il presidente ricorda che con la modifica dell'articolo 41 sarà  ''permesso tutto ciò che non è espressamente vietato dalla legge''. Nonostante la fase di crisi - ha aggiunto il premier - abbiamo saputo mantenere in ordine i conti e varare misure apprezzate dagli organismi  internazionali e dalle agenzie di rating che ci hanno confermato la nostra posizione". Quindi ha garantito che il federalismo sarà presentato con l'apposizione della fiducia alla Camera.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nostra agenda è dettata e definita dall'Europa - ha affermato il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti -. É su quello schema che dobbiamo operare, entro aprile dobbiamo presentare un documento che rappresenta il nostro piano per la crescita". Il ministro ha sottolineato che oggi "nel corso del Consiglio dei ministri c'è stata una discussione molto costruttiva da parte di  tutti e contiamo di continuare il lavoro in modo informale e arrivare all'appuntamento in Europa con le carte in regola".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -