Riforme, Bossi apre al Pd. E poi attacca l'inno di Mameli

Riforme, Bossi apre al Pd. E poi attacca l'inno di Mameli

Riforme, Bossi apre al Pd. E poi attacca l'inno di Mameli

Umberto Bossi torna a far parlare di sé. Lo fa in primo luogo indicando la via del dialogo con il Partito democratico, e poi insultando l'inno italiano con un gestaccio. "Siamo pronti ad accogliere le proposte del Pd anche sul federalismo" ha assicurato Bossi parlando a Padova al congresso della Liga Veneta. "Da parte nostra non ci sarà una chiusura a Veltroni", ha aggiunto il senatur. "Il Federalismo - ha detto Bossi - è la storia non solo mia, è storia nostra".

 

Bossi ha eccitato la folla leghista, incitandola con queste parole: "La storia ha dimostrato che ogni volta che il Lombardo-Veneto si è unito ha vinto: ha la forza di battere chiunque, di abbattere gli Stati e forse sarà necessario farlo".

 

E poi l'attacco pesante a Roma: "Dobbiamo lottare contro la canaglia centralista. Ci sono 15 milioni di uomini disposti a battersi per la loro libertà. O otterremo le riforme oppure sarà battaglia e conquisteremo la nostra libertà".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parole durissime quelle pronunciate dal leader padano, che è anche ministro di questo governo Berlusconi. "Dobbiamo lottare contro questo stato fascista'' è stato il suo affondo. ''E' arrivato il momento, fratelli di farla finita. Adesso c'è il federalismo, e ogni regione deve vivere con i soldi che produce. Basta mandare i soldi a Roma e vedere i nostri sindaci costretti ad andare a Roma con il cappello in mano. Basta anche con i trasferimenti dati in base alla spesa storica anche questo con il federalismo intendo toglierlo di mezzo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -