Riforme, intesa Bossi-Berlusconi su giustizia e federalismo

Riforme, intesa Bossi-Berlusconi su giustizia e federalismo

Riforme, intesa Bossi-Berlusconi su giustizia e federalismo

MILANO - C'è l'accordo sulle riforme tra Pdl e Lega Nord: la cena post-pasquale tra Silvio Berlusconi e Umberto Bossi (accompagnato da tutto lo stato maggiore leghista) ha portato ad un'intesa sul metodo con cui condurre le riforme tanto agognate dalla Lega. Sul piatto il federalismo e la riforma della giustizia, che a questo punto subiranno una forte accelerazione. Saranno i ministri a predisporre il testo, che sarà poi validato dal consiglio dei ministri e successivamente dal parlamento.

 

Bossi e Calderoli si occuperanno, in base a quanto trapelato dalle fonti di agenzia, delle riforme istituzionali. Ancora però non si è deciso su quale forma di governo puntare: semipresidenzialismo, presidenzialismo o premierato. Certo è, però, che si metterà mano anche a questo aspetto della riforma istituzionale.

 

Sul piano della Giustizia è ormai certo che si cercherà di intervenire sul tema delle intercettazioni. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -