Riforme, Senato federale e meno parlamentari

Riforme, Senato federale e meno parlamentari

Riforme, Senato federale e meno parlamentari

ROMA - Ridurre il numero di deputati da 630 a 250 e dei senatori da 315 a 250. E' questo uno dei punti principali dello schema di disegno di legge costituzionale, a firma del ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, sulla riforma costituzionale, che prevede quindi la riduzione del numero dei parlamentari, l'istituzione del Senato federale che sarà "eletto a suffragio universale e diretto su base regionale", l'abolizione della circoscrizione Estero.

 

Ai del Senato federale potranno partecipare "senza diritto di voto, altri rappresentanti delle Regioni e delle autonomie locali". Altra novità riguarda gli stipendi. I parlamentari, dice la bozza di riforma dell'articolo 69, "hanno il dovere di partecipare ai lavori dell'Assemblea e delle Commissioni". "Ricevono un'indennità stabilita dalla legge, in misura corrispondente alla loro effettiva partecipazione ai lavori secondo le norme dei rispettivi regolamenti".

 

Gli ex presidenti della Repubblica diventano "deputati a vita" e non più senatori a vita. Viene abolita la possibilità da parte del capo dello Stato di nominare cinque senatori a vita nel corso del suo mandato. Scende a 21 anni l'età per essere eletti sia alla Camera, sia al nuovo Senato federale. Mentre può essere eletto presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto quaranta anni d'età e goda dei diritti civili e politici.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viene modificata la parte dell'articolo 88 della Costituzione. Questa la modifica proposta: il Presidente della Repubblica può sciogliere la Camera dei deputati, sentiti il suo Presidente e i rappresentanti dei gruppi parlamentari, anche su richiesta del Primo Ministro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -