Rimini, al Romeo Neri la 'Cittadella dello Sport'. E' la proposta di Renzi (PdL-Lega)

Rimini, al Romeo Neri la 'Cittadella dello Sport'. E' la proposta di Renzi (PdL-Lega)

Rimini, al Romeo Neri la 'Cittadella dello Sport'. E' la proposta di Renzi (PdL-Lega)

RIMINI - Nel corso di incontri con protagonisti dello sport riminese e con dirigenti di società sportive, il candidato sindaco di Rimini di Pdl e Lega Gioenzo Renzi ha illustrato le sue proposte per il rilancio dello sport a Rimini. In primo piano la ristrutturazione dello Stadio Romeo Neri, con la creazione, lato Riccione fino al perimetro della cinta muraria, di una nuova tribuna coperta distinti, con un anello su due piani in grado di ospitare nella parte bassa i tifosi attualmente ospitati dietro la curva.

 

E' una proposta che Renzi ha già presentato in consiglio comunale del 2008.

 

Sotto le tribune potranno essere realizzate le palestre da destinare alle attività formative di base, alle scuole superiori e al centro Olimpia.

 

"Inutile pensare - ha osservato Renzi - al sottotribuna come spazio per attività commerciali. Queste sono le caratteristiche di strutture sportive di grandi città, noi abbiamo già ristoranti e negozi adiacenti allo stadio, dobbiamo puntare a servizi e strutture per lo sport".  

 

Il progetto partirà innanzitutto con il rifacimento del manto e la dotazione di nuovi servizi igienici adeguati, quindi con il rifacimento della pista di atletica.

 

"La mia amministrazione - afferma il candidato Renzi - intende promuovere e valorizzare al massimo lo sport come momento di formazione e aggregazione per i cittadini ed anche come risorsa per attirare il turismo sportivo. Da quest'ultimo punto di vista purtroppo a Rimini siamo ancora molto indietro, ma con gli interventi proposti c'è la possibilità di recuperare".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre, per promuovere lo sport, specialmente a livello dilettantistico, non bastano i soldi pubblici, occorre recuperare risorse aggiuntive che possono venire dai privati".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -