Rimini, elezioni. Renzi (PdL-LN): "Come riorganizzerò la sicurezza"

Rimini, elezioni. Renzi (PdL-LN): "Come riorganizzerò la sicurezza"

RIMINI - "Le tre violente aggressioni registrate, in questa settimana, per futili motivi ad anziani, di cui uno disabile, a Rivazzurra, Miramare e nei pressi dell'Ospedale, evidenziano purtroppo un presidio non adeguato del nostro territorio. Una mancanza che, nel caso diventassi Sindaco, come ho già scritto nel mio programma, è mia intenzione colmare nel più breve tempo possibile": è la promessa di Gioenzo Renzi, candidato sindaco di PdL e Lega Nord a Rimini.

 

Questi gli interventi proposti: riorganizzare il Corpo di Polizia Municipale, definendo la struttura, i compiti e le strategie più efficaci di come presidiare il territorio, nonché le modalità di come valorizzare il personale; facilitare ed incentivare un rapporto di collaborazione tra Istituzioni e cittadini, associazioni e comitati, anche attraverso l'istituzione di un numero verde, per aiutare le Forze dell'Ordine nell'individuare o prevenire le zone a rischio borseggiatori, microcriminalità, prostituzione e venditori abusivi; coordinare gli interventi di presidio del territorio con le altre Forze dell'Ordine; installare ove è necessario le telecamere; ripristinare il servizio del Vigili Urbani nelle ore notturne.

 

Sempre Renzi: "Rendere Rimini città sicura è uno dei miei obiettivi. Un obiettivo che ritengo sia assolutamente perseguibile, perché da parte mia c'è la volontà politica per conseguirlo. Volontà che, invece, in tutti questi anni, è sempre mancata al centro - sinistra, con il risultato di aver portato a un progressivo tracollo l'organizzazione della Polizia Municipale, di avere un controllo del territorio totalmente inadeguato e di trovarci, dopo 10 anni, ancora la piaga dell'abusivismo commerciale perseverante nelle nostre spiagge".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -