Rivolta in Tunisia, via libera al nuovo governo di unità nazionale

Rivolta in Tunisia, via libera al nuovo governo di unità nazionale

Rivolta in Tunisia, via libera al nuovo governo di unità nazionale

TUNISI - Dopo la fuga del presidente Zine el Abidine Ben Ali, le autorità tunisine hanno annunciato la formazione di un nuovo governo di unità nazionale. A guidare l'esecutivo è il riconfermato premier Mohammed Ghannouchi che si è impegnato a far liberare tutti i detenuti politici e ad aprire inchieste su chi possiede enormi ricchezze o sospettate di corruzione. Il primo ministro ha reso noto che le elezioni legislative e presidenziali si terranno entro sei mesi.

Entra nella compagine governativa il leader del partito dell'opposizione, Najib Chebbi, come ministro dello Sviluppo regionale. Insieme a lui altri due esponenti dello schieramento che ha contrastato l'ex presidente Ben Ali, Ahmed Ibrahim e Mustafa Ben Jaafar. Incarico di governo anche per Slim Amamour, blogger che ha raccontata la rivolta. Ora è sottosegretario alla Gioventù e allo Sport. La nascita del nuovo governo lascia comunque molta perplessità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -