Roma, il sindaco Alemanno scioglie la giunta

Roma, il sindaco Alemanno scioglie la giunta

Roma, il sindaco Alemanno scioglie la giunta

ROMA - Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha sciolto la giunta. La decisione è stata presa lunedì pomeriggio al termine di un vertice tra il primo cittadino capitolino ed i capigruppo del Pdl Fabrizio Cicchito e Maurizio Gasparri. In una nota Alemanno ha evidenziato come la prima fase del governo comunale ha incassato importati successi, citando come esempio "l'approvazione del piano di rientro dal debito ereditato dalle precedenti amministrazioni".

 

Il sindaco ha ricordato anche "l'approvazione del piano di rientro dal debito ereditato dalle precedenti amministrazioni, l'avvio della trasformazione del Comune in Roma Capitale e la definizione dei progetti più importanti del Piano Strategico di Sviluppo". Per arrivare alla concretizzazione di questi progetti, ha continuato Alemanno, "è necessario avviare un cambiamento della giunta" in vista della riunione degli Stati generali convocati per il 9 e il 10 febbraio.

 

In quella occasione, presso il Palazzo dei Congressi dell'Eur, sarà presentato il piano strategico di sviluppo e il Comitato promotore della candidatura alle Olimpiadi del 2020. Alemanno ha evidenziato come il cambiamento della giunta "fissi per ogni assessore, le deleghe, gli obiettivi prioritari, secondo un preciso 'cronoprogramma' e le regole politiche che garantiscano la piena sintonia con le categorie sociali e produttive della città". L'obiettivo di Alemanno è nominare i nuovi assessori entro giovedì.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -