Romiti: ''Gravissimo se Mediaset entrasse nella carta stampata''

Romiti: ''Gravissimo se Mediaset entrasse nella carta stampata''

Romiti: ''Gravissimo se Mediaset entrasse nella carta stampata''

ROMA - Cesare Romiti contro Silvio Berlusconi. Il presidente onorario di Rcs Cesare Romiti, in un'intervista rilasciata a Sky Tg24 ha auspicato che Mediaset non si interessi alla carta stampata sulla scorta della norma sugli incroci tra tv e stampa contenuta nel decreto milleproroghe. "Credo che sarebbe un passo ulteriore gravissimo della nostra economia e del nostro sistema di vita", ha detto Romiti, sottolineando che peggiorerebbe il "sistema di libertà" garantito dai giornali italiani.

 

Romiti è in contrasto col premier anche sul tema della scuola. "Sono dispiaciuto dalle affermazioni del presidente del Consiglio, perché gli insegnanti ci mettono molta abnegazione e amore, si sacrificano - ha affermato Romiti -. Se il premier è convinto di quello che ha detto, deve chiamare il ministro dell'Istruzione e chiedergli di dimettersi". L'ex ad di Fiat è stato molto duro anche sull'argomento Libia. "Avremmo dovuto mantenere più dignità e difendere meglio le nostre aziende", ha detto.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di mario m.
    mario m.

    Caro Romiti, perchè ti metti contro Berlusconi? Attenzione perchè rischi di passare da comunista. Berlusconi è una persona per bene, le sue televisioni (e purtroppo anche la RAI) dicono che è stato assolto in 25 processi. Nessuna prescrizione, nessuna legge ad personam, è candido come una camicia nera. Lasciamolo lavorare così quando avrà finito di distruggere l'Italia cercherà di scappare all'estero e racconterà al mondo che l'ho abbiamo mandato in esilio.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -