Rottura Teharan-Londra, espulsi due diplomatici inglesi

Rottura Teharan-Londra, espulsi due diplomatici inglesi

Rottura Teharan-Londra, espulsi due diplomatici inglesi

TEHERAN - Si inasprisce la tensione tra Teharan e Londra. L'Iran, che ha fortemente criticato la Gran Bretagna, accusandola di aver fomentato le proteste per l'esito del voto delle elezioni presidenziali, ha espulso due diplomatici britannici. Il primo ministro, Gordon Brown, ha affermato che le accuse iraniane sono "assolutamente prive di fondamento". In risposta il premier britannico ha annunciato che saranno espulsi due diplomatici iraniani dalla loro ambasciata di Londra.

 

OBAMA - Sulla tensione in Iran è intervenuto anche il capo della Casa Bianca Barack Obama, sottolineando che gli Stati Uniti "rispettano la sovranità della Repubblica islamica e non interferiscono negli affari iraniani" pur esprimendo una forte condanna alle "azioni ingiuste" e alla "violenza contro civili innocenti dovunque essa si verifichi". "Alla fin fine sarà il popolo iraniano a giudicare le azioni del suo governo", ha detto il presidente americano. Obama, inoltre, non ha negato che ci siano "seri dubbi" sulla legittimità del voto.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -