Ruby, il gip: ''Berlusconi va processato''. Il via il 6 aprile

Ruby, il gip: ''Berlusconi va processato''. Il via il 6 aprile

Ruby, il gip: ''Berlusconi va processato''. Il via il 6 aprile

MILANO - Inizierà il prossimo 6 aprile il processo al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, accusato di concussione e prostituzione minorile. E' quanto ha stabilito il gip del tribunale del capoluogo lombardo Cristina Di Censo, disponendo il rito immediato nei confronti del Cavaliere. Il collegio sarà composto da tre donne: i giudici Carmen D'Elia, Orsolina De Cristofaro e Giulia Turri. Berlusconi ha quindici giorni di tempo per decidere se ricorrere a riti alternativi.

 

"Non ci aspettavamo nulla di diverso", ha affermato Piero Longo, difensore di Berlusconi con Niccolò Ghedini. Saranno parti lese nel processo Karima El Mahroug, meglio nota come ‘Ruby' Rubacuori', e il ministero dell'Interno. Per l'accusa Berlusconi avrebbe commesso atti sessuali con la giovane marocchina in cambio di denaro o altre utilità dal febbraio al maggio dello scorso anno, quando la ragazza non aveva ancora compiuto 18 anni.

 

Il ministero dell'Interno è parte offesa in relazione al reato di concussione ipotizzato nei confronti del premier in relazione alla telefonata che Berlusconi fece nella notte tra il 27 ed il 28 maggio scorso in questura a Milano per ottenere la "liberazione" di Ruby che era stata portata negli uffici della polizia in seguito alla denuncia di un furto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -