Rutelli lancia "Alleanza per l'Italia" ed incassa il sì di Linda Lanzillotta

Rutelli lancia "Alleanza per l'Italia" ed incassa il sì di Linda Lanzillotta

Rutelli lancia "Alleanza per l'Italia" ed incassa il sì di Linda Lanzillotta

ROMA - Francesco Rutelli lancia "Alleanza per l'Italia". Il nuovo movimento politico avrà come portavoce Bruno Tabacci, che ha a sua volta lasciato l'Udc. La prima convention nazionale del movimento politico fondato da Francesco Rutelli, si terrà a Parma, l'11 e 12 dicembre prossimi. Il neonato partito di Rutelli ha incassato il sostegno e l'adesione di Linda Lanzillotta, deputata del Pd ed ex ministro del governo Prodi, che ha annunciato l'addio ai democratici.

 

In un'intervista al "Corriere della Sera", Lanzillotta ha parlato di "scelta sofferta, maturata negli ultimi mesi". "Sento un disagio diffuso", ha sottolinea l'ex ministro, che ha aggiunto: "È fallito un progetto al quale ho molto creduto: il rinnovamento della cultura politica, la modernizzazione del Paese. Il Pd non è riuscito a fondere le culture tradizionali con quelle innovative".

 

Le primarie, ha affermato, sono state "un punto di svolta in cui si decideva se continuare con il progetto originario o riesumare le vecchie identità, più rassicuranti ma inadeguate. Si è scelta la seconda strada". Ovvero: "Bersani è stato il punto d'approdo della crisi, che credo irreversibile".

 

Lanzillotta ha osservato che "il Pd ha già rimosso le componenti della cultura liberale e ambientalista. È approdato nel gruppo socialista in Europa e ha mantenuto un collateralismo con il sindacato. Se non vuole essere destinato alla marginalità - aggiunge - ha bisogno che qualcuno rappresenti l'altro pezzo della cultura riformista. Noi restiamo nell'area di centrosinistra, ma miriamo ad assorbire parti dell'elettorato del centrodestra".

 

IL SIMBOLO - La scritta "Alleanza X l'Italia", con il simbolo della "X" per metà verde e per metà rosso al posto della parola "per", è il simbolo scelto da Rutelli per rappresentare il suo nuovo partito. Non si tratta di una scelta definitiva, ha affermato Rutelli: "Sarà lanciata una consultazione online per arrivare al simbolo che poi resterà". L'ex vice-premier, presentando il nuovo movimento, non si è detto d'accordo con la svolta a sinistra del Pd. Ora "inizia un cammino per aggregare tutte le persone che vogliono un'Italia democratica, liberale, popolare e riformatrice".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -