Sakineh, Ahmadinehad difende Carla Bruni

Sakineh, Ahmadinehad difende Carla Bruni

Sakineh, Ahmadinehad difende Carla Bruni

Il presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, ha smentito che Sakineh Mohammadi-Ashtiani sia stata condannata a morte per lapidazione. "Qualcuno in Germania ha diffuso notizie false al riguardo e questo ha portato a proteste contro l'Iran", ha dichiarato in una intervista alla rete televisiva americana Abc, a margine del suo viaggio a New York per l'assemblea delle Nazioni Unite.

 

Anche se la donna fosse colpevole, avrebbe comunque diritto a quattro diversi gradi di appello, ha precisato. Ahmadinejad si è anche schierato dalla parte di Carla Bruni, la moglie del presidente francese Nicolas Sarkozy, che un giornale filogovernativo iraniano aveva definito una "prostituta" che "merita di morire" dopo che la presa di posizione della premiére sul caso di Sakineh.

 

Il presidente iraniano ha definito quegli attacchi un "crimine" e ha spiegato che certi insulti sono anche "contrari alla religione". Se c'è davvero una giustizia, ha aggiunto, i loro autori dovranno essere perseguiti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -