Sakineh, parla il figlio: ''Grazie Italia. Bisogna fare di più''

Sakineh, parla il figlio: ''Grazie Italia. Bisogna fare di più''

Sakineh, parla il figlio: ''Grazie Italia. Bisogna fare di più''

ROMA - Sajjad Mohammadi Ashtiani, 22 anni, figlio di Sakineh, la 43enne iraniana condannata alla lapidazione con l'accusa di adulterio e complicità nell'omicidio del marito, ringrazia "di cuore" tutti gli italiani che si sono mobilitati per la madre. Parlando telefonicamente all'agenzia Ansa ha rivolto un nuovo appello. "Serve di più, perchè qui capiscono soltanto i rapporti di forza. Le dichiarazioni del governo italiano sono importanti, ma servono passi più formali".

 

Per il giovane è necessaria la convocazione dell'ambasciatore a Roma. "Penso anche al rafforzamento delle sanzioni, l'unico linguaggio che capiscono a Teheran", ha aggiunto. Nel frattempo, il filosofo Bernard-Henri Levy, ha detto che Sakineh "rischia di essere lapidata venerdì prossimo, di sera, alla fine del Ramadan".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -