Sakineh parla in tv: ''Ho peccato''

Sakineh parla in tv: ''Ho peccato''

Sakineh parla in tv: ''Ho peccato''

TEHARAN - Parla Sakineh Mohammadi Ashtiani, la 43enne iraniana condannata alla lapidazione con l'accusa di adulterio e complicità nell'omicidio del marito. Il suo volto, coperto e sfumato, è comparso sul canale della tv pubblica iraniana 'Channel 2' che ha affrontato la vicenda che ha travolto la donna. Prima dell'apparizione in video, le autorità hanno presentato la donna tralasciando la condanna alla lapidazione comminatale in primo grado nel 2006.

 

Per il portavoce del Comitato internazionale contro la lapidazione, Mina Ahadi, si tratta di una "confessione" che le è stata imposta. "Sono una peccatrice", ha detto la 43enne iraniana. In questa presunta autoaccusa, Sakineh ha addirittura puntato il dito contro Ahadi, accusandola di avere strumentalizzato la sua vicenda per fini personali. "Non conosco chi vuole farlo, non devono sostenermi", ha detto la donna.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di rasellaguido
    rasellaguido

    La lapidazione è punizione imposta dagli umani e non da dio,mentre il peccato lo si riferisce sempre nei confronti di dio,solo che ... vi siete già condannati tutti all'estinzione di voi stessi per vostro volere stesso,e Dio rispetta la vostra volontà,per ciò ... chi se ne frega del fatto che tu abbia peccato !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -