Scampò a tsunami in Thailandia, italiano ucciso a colpi di pistola

Scampò a tsunami in Thailandia, italiano ucciso a colpi di pistola

ROMA - Erano sopravvissuto allo tsunami del 26 dicembre del 2004 che sconvolse la Thailandia. Luciano Butti, originario di Montevarchi (Arezzo), titolare di un ristorante italiano sull'isola thailandese di Phi Phi, è stato ucciso con quattro colpi di pistola a Phuket, una delle mete preferite dei nostri connazionali in Thailandia. La polizia ha trovato il corpo a circa 200 metri dall'entrata della cascata Bang Pae, con accanto la motocicletta che la vittima aveva noleggiato.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la terribile esperienza aveva scritto un libro, intitolato "Tsunami: scusate se non sono uno scrittore ma un sopravvissuto", devolvendo parte del ricavato ai superstiti dell'isola. Il ristoratore aveva anche diversi interessi nel campo immobiliare in Thailandia . Gli inquirenti che indagano sull'omicidio sarebbero sulle tracce di "diversi uomini".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -