Scampò a tsunami in Thailandia, italiano ucciso a colpi di pistola

Scampò a tsunami in Thailandia, italiano ucciso a colpi di pistola

ROMA - Erano sopravvissuto allo tsunami del 26 dicembre del 2004 che sconvolse la Thailandia. Luciano Butti, originario di Montevarchi (Arezzo), titolare di un ristorante italiano sull'isola thailandese di Phi Phi, è stato ucciso con quattro colpi di pistola a Phuket, una delle mete preferite dei nostri connazionali in Thailandia. La polizia ha trovato il corpo a circa 200 metri dall'entrata della cascata Bang Pae, con accanto la motocicletta che la vittima aveva noleggiato.

 

Dopo la terribile esperienza aveva scritto un libro, intitolato "Tsunami: scusate se non sono uno scrittore ma un sopravvissuto", devolvendo parte del ricavato ai superstiti dell'isola. Il ristoratore aveva anche diversi interessi nel campo immobiliare in Thailandia . Gli inquirenti che indagano sull'omicidio sarebbero sulle tracce di "diversi uomini".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -