Scandalo a Chicago: in manette per corruzione il governatore dell'Illinois

Scandalo a Chicago: in manette per corruzione il governatore dell'Illinois

Scandalo a Chicago: in manette per corruzione il governatore dell'Illinois

Un scandalo negli Stati Uniti sfiora il presidente eletto, Barack Obama. Gli agenti federali martedì mattina alle 6 (ora locale) hanno arrestato a Chicago il governatore dell'Illinois, Rod Blagojevich, ed il suo capo dello staff John Harris, accusati dal procuratore federale Patrick Fitzgerald di aver "messo in vendita il seggio al Senato di Barack Obama". Il governatore infatti avrebbe dovuto nominare il sostituto per il seggio lasciato libero dal presidente eletto.

 

Patrick Fitzgerald, il procuratore federale di Chicago che ha seguito l'indagine, ha fatto presente che il governatore non verrà rimosso dalla sua carica né tantomeno verrà privato del potere di scegliere il successore di Obama al Senato.

 

Blagojevich è accusato di aver messo in vendita il processo di nomina di un senatore degli Stati Uniti, è rimasto direttamente coinvolto in un sistema di tangenti ed ha usato il suo incarico per cercare di mettere un freno alla libertà di critica della stampa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state svolte anche delle intercettazioni telefoniche in cui, secondo quanto si è appreso e quanto viene riferito su Corriere.it dal giornalista Ennio Carretto, il governatore ha messo letteralmente in vendita il seggio di Obama, definendolo "una cosa di enorme valore che non si può dare per niente". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -