Scontri durante commemorazione Arafat, sette morti

Scontri durante commemorazione Arafat, sette morti

Sette palestinesi sono rimasti uccisi ed altri 150 sono rimasti feriti negli scontri avvenuti lunedì a Gaza City tra i sostenitori di Fatah e la polizia di Hamas durante la manifestazione per il terzo anniversario della morte di Yasser Arafat, morto a Parigi l'11 novembre 2004. Con un comunicato, il ministero dell'Interno della Striscia di Gaza, controllata dallo scorso giugno da Hamas, ha accusato il partito del presidente Mahmoud Abbas, di aver provocato le violenze.


“RICONOSCANO ISRAELE COME STATO EBRAICO” - Il punto di partenza per ogni negoziato con i palestinesi deve essere "il riconoscimento di Israele come di uno Stato per il popolo ebraico". A insistere sull'elemento dell'identità e dell'identificazione con la religione ebraica è stato il premier israeliano Ehud Olmert, intervenuto davanti alla commissione parlamentare di Sicurezza: "Non ho alcun dubbio che Abu Mazen e Salam Fayyad sono impegnati per raggiungere un accordo e vogliono fare la pace con Israele come Stato ebraico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -