Scudo fiscale, protesta dell'Idv. Slitta il voto alla Camera

Scudo fiscale, protesta dell'Idv. Slitta il voto alla Camera

Scudo fiscale, protesta dell'Idv. Slitta il voto alla Camera

ROMA - Bagarre a Montecitorio, dove era atteso per giovedì pomeriggio alle 15 l'approvazione definitiva dello scudo fiscale. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha deciso di far slittare venerdì alle 13 il voto, accogliendo così la richiesta di Pd, Udc e Idv. La decisione dovrebbe scongiurare il ricorso alla cosiddetta "ghigliottina", ovvero la facoltà di passare alla votazione finale su un provvedimento, qualunque sia lo stato del dibattito.

 

Clamorosa la protesta dei deputati dell'Italia dei Valori, che si sono presentati alla Camera indossando una coppola, un fazzoletto e con un sigaro in bocca. Tutti, inoltre, indossavano le magliette "Giorgio non firmare". Alcuni militanti hanno innalzato cartelli con scritto "La mafia ringrazia".

 

Presente in piazza anche il leader Antonio Di Pietro, a sua volta con coppola in testa, che ha rinnovato "l'ultimo, estremo appello" al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. In aula, invece, è stato il deputato Francesco Barbato a portare avanti al protesta, mostrando volantini e indossato sul viso un foulard con l'esortazione al presidente della Repubblica a non avvallare il provvedimento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -