Sentenza dell'Aja: a Srebrenica fu genocidio

Sentenza dell'Aja: a Srebrenica fu genocidio

L’AJA – Fu genocidio. Lo ha deciso la Corte internazionale di giustizia dell'Aja, il principale organo giurisdizionale dell'Onu, letta dal presidente, l'inglese Rosalyn Higgins, pronunciandosi in merito all’operazione di Srebrenica (in Bosnia) con la quale la Serbia provocò circa 8.000 vittime.


La sentenza è arrivata dopo una denuncia presentata da Sarajevo che ha accusato il regime di Belgrado di "uccisioni, saccheggi, violenze, torture, sequestri, detenzione illegale e sterminio" di cittadini non serbi della Bosnia, la maggior parte dei quali civili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando la denuncia fu presentata non si era ancora verificato il massacro di Srebrenica, quando più di ottomila tra uomini e ragazzi musulmani furono massacrati dall'esercito serbo-bosniaco. Tuttavia erano note le condizioni tremende nelle quale erano costretti a vivere i detenuti dei campi di concentramento serbi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -