Sfiducia a Bondi, è scontro con Fini

Sfiducia a Bondi, è scontro con Fini

Sfiducia a Bondi, è scontro con Fini

ROMA - Il Fli voterà "senza pregiudizi" i provvedimenti in calendario. E, senza pregiudizi, è pronto a sfiduciare il ministro della Cultura, Sandro Bondi. E il ministro ha puntato il dito contro il ruolo "politico" giocato dal presidente della Camera, Gianfranco Fini. Bondi ha citato la ricostruzione di alcuni quotidiani circa una riunione nell'ufficio alla Camera di Fini nel corso della quale il numero uno di Montecitorio avrebbe dato il via libera alla sfiducia.

 

"Come fa il ministro della Cultura a restare al suo posto?", è la frase attribuita a Fini. "Se questa notizia fosse confermata, ci troveremmo di fronte al venir meno, in maniera plateale, del ruolo di garanzia istituzionale del presidente della Camera e a una abnorme commistione tra imparzialità del presidente della Camera e leadership di un gruppo parlamentare", ha detto Bondi. Il ministro della Cultura ha anche scritto al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di rasellaguido
    rasellaguido

    A proposito di Bondì (Che non è quello da pucciar giù nel Cappuccino),chiedetegli un pò come vanno le cose in quel di Pompei,perchè da quando si occupa lui di Beni Culturali ai Pompeiani son caduti giù anche ... i muretti !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -