Shoah, Fini condanna teorie negazioniste. "C'è il dovere di indignarsi"

Shoah, Fini condanna teorie negazioniste. "C'è il dovere di indignarsi"

Shoah, Fini condanna teorie negazioniste. "C'è il dovere di indignarsi"

Il presidente della Camera Gianfranco Fini si scaglia contro le tesi negazioniste dell'olocausto che sono emerse nuovamente nelle ultime ore. Utilizza il convegno organizzato alla Camera dei deputati per ricordare il dramma della Shoah per dire che "c'è  il dovere di indignarsi e non minimizzare quando rieccheggiano teorie negazioniste sempre infami e ancor di più se arrivano da chi ha un incarico religioso".

 

A destare la polemica sono state le teorie del  vescovo lefebvriano Williamson, secondo il quale le camere a Gas non sono mai esistite. Mosignor Rino Fisichella ribatte a questa tesi aberrante per il mondo della Chiesa. ''Non credo proprio che la Chiesa cattolica possa mai condividere la tesi assurda e quanto mai gratuita ed aberrante di monsignor Williamson - ha detto -. Questa situazione riguarda il mondo intero e non e' soltanto una situazione che tocca alcuni uomini della Chiesa cattolica''.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In linea con la posizione di Gianfranco Fini, anche il leader del Partito democratico, Walter Veltroni. "Mi associo alle parole del presidente della Camera Fini: vorrei che mai nessuno, vestito o tonaca che indossi, arrivi a negare cio' che non puo' essere negato, le camere a gas, lo sterminio di milioni di persone. Nessuno ha il diritto di farlo". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -