''Shooting Sivio'', scoppia la polemica tra Sky e Pdl

''Shooting Sivio'', scoppia la polemica tra Sky e Pdl

ROMA - Si accende la polemica tra Sky e Pdl dopo la messa in onda lunedì del film "Shooting Silvio". "È davvero stupefacente - ha osservato attraverso una nota il deputato Pdl Piero Testoni - che nel periodo delicato che attraversa il nostro Paese, che sta dando prova di una solidarietà e di un'unità d'intenti che non ha precedenti, per la tragedia dell'Abruzzo, una grande televisione privata non trovi di meglio che mandare in onda un discutibile film, ormai datato, contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non ne facciamo una questione politica, perché la vera politica in una scelta così discutibile e di basso profilo preferiamo non entri nemmeno - ha aggiunto -. Ne facciamo invece - osserva - una questione di stile e buon gusto. Che vengono prima della politica e che dovrebbero valere sempre per qualunque idea s'intenda rappresentare. Mandare in onda questo film è stata un'autentica caduta di stile".  "E' un esempio di pessima televisione - ha spiegato la deputata Pdl Beatrice Lorenzin -. E' un inno alla violenza e un incitamento implicito ad azioni efferate contro l'uomo e contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -