Siberia, esplosioni in una miniera. Trenta morti, numerosi i dispersi

Siberia, esplosioni in una miniera. Trenta morti, numerosi i dispersi

MOSCA - Trenta morti, una cinquantina di feriti ed una settantina di dispersi. E' questo il bilancio di una serie di esplosioni avvenute venerdì sera nella miniera di siberiana di Raspadskaya a Kemerovo, una delle più grandi della Russia. Al momento della prima esplosione si trovavano 359 persone. Mentre erano in corso le operazioni di salvataggio, si è verificata una seconda esplosione che ha distrutto il principale pozzo di ventilazione causando altre vittime.

 

Oltre un'ottantina di persone fra minatori e uomini dei soccorsi sono rimasti intrappolati sotto terra.
La Protezione civile, coordinata dal governatore della regione Aman Tuleiev, non è riuscita a organizzare le operazioni di salvataggio per effetto della presenza dei gas dispersi nei pozzi della miniera. La concentrazione del metano è alta. "La situazione è molto difficile, direi addirittura tragica", ha commentato il premier russo Vladimir Putin.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -