Siria, ancora tensione: 25 morti

Siria, ancora tensione: 25 morti

BEIRUT - E' di venticinque morti il bilancio dell'assalto lanciato dalle forze di sicurezza siriane contro i manifestanti anti-regime. E' quanto hanno riferito fonti mediche siriane, citate dalla tv panaraba al Arabiya, spiegando che tra le vittime c'è anche una bambina. Per il centro per i Diritti umani in Siria, però, le vittime sarebbero almeno 36. Il quotidiano panarabo "Asharq al Awsat" ha riferito che le truppe anti-sommossa hanno sparato gas paralizzante contro i manifestanti.

La Siria ha accusato implicitamente la Giordania di esser coinvolta nella "sommossa" e "negli atti di vandalismo" nel sud del Paese attribuiti a "una banda armata di infiltrati forestieri" a Daraa. Il premier siriano Muhammad Naji al Utri ha ribadito l'accusa a "parti straniere" di "sfruttare a propri fini le manifestazioni di cittadini che avanzano rivendicazioni legittime", aggiungendo che "paesi confinanti hanno delle agende proprie che ora iniziano a svelarsi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -