Siria, riesplode la tensione. La polizia spara sui manifestanti

Siria, riesplode la tensione. La polizia spara sui manifestanti

Il presidente siriano Bashar al Assad

DAMASCO - E' nuovamente riesplosa la situazione in Siria. A Daraa, epicentro della protesta contro il regime di Bashar al Assad iniziata due settimane fa, la polizia ha aperto il fuoco contro i dimostranti che stavano convergendo verso la piazza principale intonando slogan come "Vogliamo dignità e libertà" e "No alle leggi speciali". La manifestazione indetta per chiedere l'abrogazione della legge d'emergenza in vigore nel paese dal 1963. La notizia è stata smentita dal regime.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da tre giorni viene a più riprese annunciato un discorso di Assad. In attesa del discorso alla nazionale, il Parlamento siriano ha chiesto ad Assad di andare in aula a spiegare il suo programma di riforme democratiche, che si è impegnato ad attuare, e ha osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime delle manifestazioni di questi giorni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -