Soldato italiano ucciso in Afghanistan. I talebani: ''Siamo stati noi''

Soldato italiano ucciso in Afghanistan. I talebani: ''Siamo stati noi''

Un militare italiano è morto in Afghanistan. Assieme a lui è rimasto ferito un altro italiano. I due stavano svolgendo una missione nel distretto di Uzeebin, a circa 60 km dalla capitale, quando ad un tratto è scoppiato uno scontro a fuoco. Il fatto si è verificato alle 15 locali (le 11.30 in Italia) nella zona di responsabilità italiana. La vittima è il maresciallo Giovanni Pezzullo, originario di Carinola, in provincia di Caserta. I talebani hanno rivendicato la morte.


“Militari italiani della Task Force Surobi, in attività di cooperazione civile e militare e sostegno sanitario alla popolazione, sono stati fatti segno di alcuni colpi di arma da fuoco portatili da parte di elementi armati ostili a cui i militari italiani hanno risposto”, informa una nota.


“A seguito dello scontro un militare italiano è deceduto mentre un secondo risulta leggermente ferito – prosegue la nota -. E' in corso l'evacuazione medica presso l'ospedale militare francese di Camp Warehouse, a Kabul".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA RIVENDICAZIONE - I talebani hanno rivendicato l'attentato a sud di Kabul in cui è morto il maresciallo Giovanni Pezzullo. Lo hanno fatto con una telefonata alla France Presse effettuata dal portavoce talebano Zabihullah Mujahed, il quale ha detto che sarebbero stati i guerriglieri del movimento fondamentalista islamico ad attaccare i militari italiani.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -