Somalia, bombardamenti Usa: trenta persone uccise

Somalia, bombardamenti Usa: trenta persone uccise

MOGADISCIO – Gli Stati Uniti intervengono anche in Somalia. Alcuni aerei statunitensi, infatti, hanno compiuto un raid nel sud della Somalia uccidendo una trentina di persone.


Lo ha riferito da Chisimaio un portavoce del governo ad interim, il colonnello Omar Addi, precisando che l'attacco, autorizzato dal governo del premier somalo Ali Gedi, ha preso di mira 3 villaggi nei pressi del confine con il Kenya divenuti il rifugio di miliziani islamici sospettati degli attentati alle ambasciate americane in Kenya e Tanzania che nel 1998 fecero oltre 200 vittime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo un gruppo di presunti predicatori musulmani è stato arrestato oggi a Mogadiscio dalle forze governative. Lo riferiscono fonti locali citate dall'agenzia di stampa 'Misna', precisando che almeno 9 uomini, conosciuti come 'tabliq' (equivalente di predicatori o missionari) sono stati fermati nei pressi di una moschea non lontana da Villa Somalia, la sede del presidente del governo di transizione mentre tenevano un sermone ad alcuni fedeli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -