Spagna, attacco dei vescovi: non votate Zapatero

Spagna, attacco dei vescovi: non votate Zapatero

MADRID – Duro attacco da parte dei vescovi spagnoli contro il premier iberico José Luis Zapatero a cinque settimane dalle elezioni politiche del 9 marzo. KLa Commissione permanente della conferenza episcopale spagnola ha rivendicato "l'obbligo e il diritto di orientare il discernimento morale".


Detto questo, i prelati spagnoli hanno invitato "i cattolici e coloro che desiderano ascoltarli" di votare per i partiti "compatibili con la fede e con le esigenze della vita cristiana". Dunque non di non votare per Zapatero. Del resto da quattro anni il premier spagnolo è stato costantemente bersagliato da attacchi della Chiesa, contraria alla politica troppo ‘laica’ del leader di sinistra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel mirino dei vescovi, anche in questa sorta di appello al voto, sono finite leggi come quelle sui matrimoni gay o sulla 'educazione alla cittadinanza' e il dialogo aperto da Zapatero con il gruppo separatistico dei paesi baschi, l’Eta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -