Standard & Poor's boccia Grecia e Portogallo

Standard & Poor's boccia Grecia e Portogallo

ROMA - Standard & Poor's ha ancora una volta tagliato i rating sovrani di Grecia e Portogallo, tenendo l'outlook negativo e quindi la previsione di ulteriori downgrade. Il livello della Grecia, già da un anno non investment grade, è stato ulteriormente peggiorato da 'BB+' a 'BB-'. Taglio di un solo gradino per il Portogallo, che passa da 'BBB' a 'BBB -', il livello più basso dell'investment grade, solo un passo sopra la "spazzatura".

Il rating portoghese, spiega Standard & Poor's, resta negativo poichè lo "scenario macroeconomico potrebbe indebolirsi oltre le attuali aspettative e l'impasse politico potrebbe danneggiare l'implementazione del programma di aggiustamento portando ad un non trascurabile scivolamento politico".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le previsioni di ripresa per Lisbona sono meno positive del previsto anche per la Banca centrale portoghese che ha rivisto le proprie stime sulla contrazione del Pil nel 2011 dall'1,3% all'1,4%. Il Paese, per la Banca centrale portoghese, ha bisogno di nuove misure di austerità, dopo le dimissioni del premier e di riflesso al taglio delle stime sul Pil. Per il 2012 la stima della Banca centrale è di una crescita del Pil dello 0,3%, a fronte dello 0,4% precedente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -