Statali, ancora fumata nera: slitta il vertice governo-sindacati

Statali, ancora fumata nera: slitta il vertice governo-sindacati

ROMA – Ancora fumata nera tra governo e sindacati sul rinnovo del contratto per i lavoratori statali. L’atteso vertice tra le due parti, infatti, è stato rinviato a lunedì. Sarà in quel giorno che Romano Prodi tenterà di mediare per arrivare ad un accordo che eviti lo sciopero generale del 1° giugno.


Per trovare l'accordo sul rinnovo del contratto a 101 euro di aumento minimo, come chiedono i sindacati, toccherà stanziare 600-700 milioni in più rispetto a quelli inizialmente previsti per tutto il settore pubblico.


L’accordo sulla cifra era stato trovato dai sindacati di categoria con il ministro della Funzione pubblica, Luigi Nicolais, la sera prima dell’intesa. Ma il giorno successivo, nel documento conclusivo, la cifra di aumento non era indicata.


Un fatto che aveva mandato su tutte le furie i sindacati, che hanno quindi rivendicato la messa per iscritto di quell’accordo. L’aumento sarebbe del 5,01%, superiore al 4,46% inserito nella direttiva che il Governo ha inviato all'Aran per avviare le trattative sui singoli comparti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Governo sta studiando l’ipotesi di portare dal prossimo rinnovo contrattuale (quello sul quale si discute è il biennio 2006-2007) la durata dell'accordo economico da due a tre anni (quindi il 2008-2010). Scetticismo arriva dagli ambienti sindacali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -