Statali, cresce nuovamente l'assentesismo: la denuncia di Brunetta

Statali, cresce nuovamente l'assentesismo: la denuncia di Brunetta

Statali, cresce nuovamente l'assentesismo: la denuncia di Brunetta

ROMA - Torna ad aumentare l'assenteismo tra i dipendenti dello Stato. Lo ha denunciato il ministro dell'amministrazione pubblica, Renato Brunetta, in un'intervista a La Stampa. La crescita si è registrata tra agosto e settembre. "Avevo tentato di dare fiducia, riducendo da 11 a 4 le ore della reperibilità giornaliera per i controlli medici. Ora riscontriamo il 20-22% di assenze in più". "Ho sbagliato - ha affermato il ministro "anti-fannulloni" - e mi dovrò correggere".

 

Poi, a proposito della voci che lo vogliono candidato del Pdl a sindaco di Venezia dice: "Chiunque faccia politica sogna di diventare sindaco della sua città. Ma io ho preso un altro impegno, di fronte a sessanta milioni di italiani, e lo porterò a termine". Cambiando argomento, Brunetta ha difeso il giudice Raimondo Mesiano. "Quello non è giornalismo, secondo me", ha affermato il ministro sul servizio su Canale 5 che ha preso di mira il giudice milanese della sentenza Cir-Fininvest.

 

Esprimendo "solidarietà" a Mesiano, il ministro della Pubblica amministrazione e dell`Innovazione ha aggiunto: "Però "L'Espresso" ha pubblicato foto e indirizzi delle mie case, e di solidarietà io non ne ho ricevuta. Credo siano forme di intimidazione, da qualsiasi parte vengano".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -